Process Factory

Project

EUROPA E SDGs: UNA PANORAMICA DEGLI ULTIMI 5 ANNI

I 17 obiettivi di sviluppo sostenibileSettembre 2015. L’Assemblea generale delle Nazioni Unite adotta l’Agenda 2030 e i 17 Sustainable Development Goals (SDGs). Da allora è stato dato un forte impulso agli sforzi globali per uno sviluppo sostenibile. E in questo senso, l’impegno dell’Unione Europea è stato massimo.

Vediamo allora quali sono, nello specifico, i progressi registrati dall’Europa a distanza di 5 anni.

Dal report Sustainable development in the European Union si evince un generale andamento positivo nel raggiungimento di questi obiettivi, non senza però importanti differenze. L’articolo appena citato rappresenta la quarta pubblicazione delle relazioni periodiche di Eurostat e si basa su circa 100 indicatori di monitoraggio.

Ci sono aree in cui il cui progresso è fortemente positivo come la pace e la sicurezza personale, l’accesso alla giustizia e la fiducia nelle istituzioni (SDG 16), la riduzione di alcuni aspetti della povertà (SDG 1) e il miglioramento della situazione sanitaria della popolazione dell’UE (SDG 3).

I progressi nel raggiungimento degli obiettivi appena citati hanno influito positivamente sulla qualità della vita in città e nelle comunità (SDG 11), sul mercato del lavoro (SDG 8) e sulla sostenibilità del settore agricolo dell’UE (SDG 2).

Accanto a queste luci emergono però delle ombre su altri indicatori i cui progressi sono molto più lenti o addirittura assenti. Parliamo degli obiettivi UE in materia di clima ed energia (SDG 7 e SDG 13), transizione verso un’economia circolare (SDG 12), ecosistemi e biodiversità (SDG 15).

Per quanto riguarda gli obiettivi in ​​materia di istruzione (SDG 4), innovazione (SDG 9) e partnership globali (SDG 17) il progresso generalmente lento, risultato di tendenze contrastanti rilevate negli ultimi cinque anni.

In relazione all’uguaglianza di genere (SDG 5), il trend non sembra molto incoraggiante, con un gap più ampio tra uomini e donne nell’accesso all’istruzione e al mercato del lavoro.

Lat but not least, l’acqua pulita (SDG 6) e la vita sott’acqua (SDG 14), obiettivi per i quali non è stato possibile registrare le tendenze a causa dell’insufficienza dei dati.

Ricapitolando, possiamo dire che l’Agenda 2030 con i suoi 17 SDGs ha dato un forte impulso alle iniziative di sviluppo sostenibile a livello globale, anche se resta da fare ancora moltissimo.

Al seguente indirizzo How has the EU progressed towards the SDGs?  è possibile visionare la mappa interattiva di monitoraggio degli indicatori.