Process Factory

You Are Viewing

PREMIO EUROPEO PER LA SOSTENIBILITÀ: STORIE ESEMPLARI PER LO SVILUPPO

La Commissione Europea lancia un Premio Europeo per la Sostenibilità. Il 2018 è l’anno del debutto, una prima edizione rivolta a tutti coloro che si siano concretamente impegnati  a integrare i principi della sostenibilità nelle proprie attività quotidiane.

Primo_Premio_Europeo_Sostenibilità

Si tratta di un riconoscimento simbolico ma prestigioso, che porterà un’elevata visibilità in termini di rinnovato interesse del pubblico e diffusa copertura mediatica. L’ambizione di questo premio, peraltro, è quella di far conoscere storie esemplari, capaci di ispirare iniziative in grado, a loro volta, di concretizzare gli obiettivi globali di sviluppo sostenibile (SDGs) contenuti nell’Agenda 2030.

 

Il tema del premio, Responsabilizzare i cittadini e garantire l’inclusione e l’uguaglianza, è stato scelto dal Forum politico di alto livello delle Nazioni Unite.

Gli obiettivi individuati di sviluppo sostenibile sono:

  • fornire un’educazione di qualità (SDG n.4)
  • assicurare un lavoro dignitoso per tutti e una crescita economica sostenibile (SDG n.8)
  • ridurre le disuguaglianze (SDG n.10)
  • adottare misure urgenti per combattere i cambiamenti climatici (SDG n.13)
  • permettere a tutti l’accesso alla giustizia e creare delle istituzioni efficaci (SDG n.16)
  • rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile (SDG n. 17)

Il premio indica dunque degli obiettivi specifici, ma stabilisce che possano essere candidati solo i progetti che affrontano le tre dimensioni della sostenibilità: ambientale, economica e sociale.

 

Il concorso è aperto a giovani, enti pubblici, enti privati, società civile e settore no profit. Sette i diversi premio in palio: uno per la categoria dei giovani e due per ciascuna delle altre categorie.

 

La proclamazione dei vincitori avverrà a primavera 2019 nel corso di una cerimonia pubblica, presenti i vicepresidenti della Commissione Europea Frans Timmermans e Jyrki Katainen.