Process Factory

You Are Viewing

UNI ISO 45001, TRE ANNI DI TEMPO PER ADEGUARSI. E NEL FRATTEMPO…

Sicurezza sui Luoghi di Lavoro

Il 12 marzo scorso, come noto, è entrato in vigore lo standard UNI ISO 45001 Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro – Requisiti e guida per l’uso. Nell’arco del prossimo triennio, andrà a sostituire la precedente norma OHSAS 18001.

 

La nuova norma – applicabile a qualsiasi organizzazione, indipendentemente da dimensioni, tipo e attività – specifica i requisiti per un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (SSL), fornendo inoltre una guida per la sua applicazione. L’obiettivo è consentire alle organizzazioni di predisporre luoghi di lavoro sicuri e sani, prevenendo incidenti e malattie e migliorando proattivamente le performance relative.

 

La norma, in pratica, facilita le organizzazioni nel raggiungimento dei risultati attesi dal sistema di gestione per la sicurezza sul lavoro, ovvero:

- miglioramento continuo delle prestazioni relative alla sicurezza sul lavoro

- soddisfacimento dei requisiti legali e di altri requisiti, con conseguente miglioramento della capacità di risposta ai problemi di conformità normativa

- riduzione dei costi complessivi degli incidenti

- riduzione dei tempi di fermo e dei costi di interruzione delle attività

- riduzione del costo dei premi assicurativi

- riduzione dell’assenteismo e dei tassi di turnover dei dipendenti

- miglioramento della reputazione aziendale

 

Nella versione italiana adottata dall’UNI sono state inserite, all’interno dell’appendice nazionale NA, alcune note di chiarimento riguardanti la corretta collocazione della norma rispetto al quadro legislativo vigente.

La UNI ISO 45001 è stata sviluppata adottando la struttura ad alto livello (High-Level Structure – HLS) comune ad altre norme ISO sui sistemi di gestione, come la UNI EN ISO 9001:2015 e la UNI EN ISO 14001:2015, con il fine di favorire l’integrazione tra le stesse e, inoltre, di:

- offrire un approccio integrato alla gestione organizzativa

- costituire una stabile base per i prossimi 10 anni

- riflettere la crescente complessità del contesto nel quale operano le organizzazioni

- riflettere le necessità di tutti i potenziali gruppi di utenti

- accrescere la capacità di un’organizzazione di soddisfare i propri clienti

 

La ISO 45001 dedica grande attenzione al contesto dell’organizzazione, che comprende tutti gli aspetti esterni e interni che hanno un impatto significativo sulla realizzazione dei loro obiettivi di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro. Un ruolo di primo piano spetta al top management, che dovrà dimostrare leadership e impegno nel gestire la salute e la sicurezza sul lavoro e identificare e descrivere chiaramente le opportunità di miglioramento della salute e della sicurezza sul lavoro in un processo specifico.

 

Le organizzazioni già certificate per OHSAS 18001 avranno tre anni di tempo per conformarsi alla nuova norma ISO 45001 e, dunque, fino al 12 marzo 2021. In questi tre anni saranno valide sia le certificazioni emesse a fronte della ISO 45001 che le certificazioni emesse a fronte della BS OHSAS 18001, ma la data di scadenza delle certificazioni emesse con il vecchio sistema corrisponderà alla data ultima di scadenza del periodo di migrazione. Superata tale data, vale a dire 12 marzo 2021, i certificati BS OHSAS non avranno più nessun riconoscimento e la OHSAS 18001 sarà ritirata.

 

INDICE UNI ISO 45001

0. Introduzione

1. Scopo e campo di applicazione

2. Riferimenti normativi

3. Termini e definizioni

4. Contesto dell’organizzazione

5. Leadership e partecipazione dei lavoratori

6. Pianificazione

7. Supporto

8. Attività operative

9. Valutazione delle prestazioni

10. Miglioramento

 

principali cambiamenti introdotti dalla ISO45001, rispetto alla OHSAS 18001, possono essere così riassunti:

- il “risk-based thinking” diffuso nell’ambito dell’intera norma prende il posto delle azioni preventive

- il termine “informazioni documentate” (“documented information”) sostituisce “documenti e registrazioni”

- i requisiti riguardanti la leadership sono più approfonditi

- non è più necessario il Rappresentante della Direzione

- la gestione del cambiamento assume maggiore importanza

- c’è un riferimento esplicito alla Gestione della Conoscenza

- maggiore coinvolgimento e considerazione sono assegnati al processo affidato in outsourcing

- viene introdotto un maggior coinvolgimento del personale attraverso la consultazione e la partecipazione

- viene data una maggior enfasi a Monitoraggio e Misurazione

- il Riesame di Direzione prende in considerazione l’orientamento strategico dell’organizzazione