Process Factory

You Are Viewing

267 MILIONI DI EURO DALL’INAIL ALLE IMPRESE CHE INVESTONO IN SICUREZZA

INAILIl 19 dicembre è stato pubblicato il nuovo bando Incentivi Isi 2014  attraverso il quale l’Inail mette a disposizione delle aziende oltre 267 milioni di euro a titolo di contributi a fondo perduto per la realizzazione di progetti di investimento finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza del lavoro o all’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. Le imprese interessate potranno inserire le domande di finanziamento dal 3 marzo al 7 maggio 2015 sul portale dell’Inail. Tale somma rappresenta la quinta tranche di un ammontare complessivo di oltre un miliardo di euro stanziato dall’Istituto a partire dal 2010.

 

«Il progetto Isi – ha detto il presidente dell’Inail Massimo De Felice – è diventato un caso di studio a livello europeo, un esempio rilevante di come le politiche di prevenzione possano favorire lo sviluppo e la crescita».

Soddisfazione è stata espressa anche dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti. «Il nostro Paese destina risorse significative per incentivare interventi a tutela della salute e della sicurezza dei luoghi di lavoro. Per le imprese non si tratta solo di un imperativo etico, ma di una leva importante per migliorarne la competitività. Le risorse stanziate dal bando Isi, in particolare, sono importanti perché favoriscono investimenti in attrezzature più moderne e in processi organizzativi più efficaci».

 

Obiettivo

Incentivare le Imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

Destinatari

I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

 

Progetti ammessi a contributo

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

  1. progetti di investimento;
  2. progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi.

Le imprese possono presentare un solo progetto per singola unità produttiva, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate. Per i progetti di tipologia 2 l’intervento richiesto può riguardare tutti i lavoratori facenti capo a un unico datore di lavoro, anche se operanti in più sedi o più regioni.

 

Risorse finanziarie destinate ai contributi

L’importo destinato dall’Inail ai progetti ammessi a contributo è pari per il 2014 a € 267.427.404, ripartito sui singoli Avvisi Regionali pubblicati sul portale dell’Inail.

 

Ammontare del contributo

Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’Iva. Il contributo massimo erogabile è pari a € 130.000. Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di contributo. Per i progetti che comportano contributi superiori a 30.000 euro è possibile chiederne un’anticipazione pari al 50%, che sarà concessa previa costituzione di garanzia fideiussoria a favore dell’Inail. Il contributo viene erogato alle imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura.

 

VAI AL BANDO INTEGRALE

VAI AGLI AVVISI PUBBLICI REGIONALI